Sospensione dell’ordine di carcerazione e poteri del giudice dell’esecuzione

Corte di Cassazione, Sezione Prima Penale, sentenza n.7383 del 31.1.2019

Non è consentito al giudice dell’esecuzione annullare o revocare l’ordine di esecuzione emesso dal pubblico ministero senza il contestuale provvedimento di sospensione per pene detentive brevi, poiché lo spazio di intervento consentito al giudice stesso è limitato alla declaratoria di temporanea inefficacia del decreto del pubblico ministero, così da consentire al condannato di presentare la concessione di una misura alternativa alla detenzione nel termine di 30 giorni

Condividi questo Articolo
Have your say!
00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>